COS’E’ UNA COMUNITA’ ENERGETICA RINNOVABILE

Creiamo e gestiamo una CER per la tua città, il tuo condominio e comunità

La Comunità Energetica Rinnovabile (CER) rappresenta un insieme di

persone, enti pubblici e commerciali che condividono energia tra di

loro. All’interno della comunità si distinguono due profili ben definiti:

i produttori di energia, chiamati prosumer, e chi consuma elettricità

senza produrla, chiamati consumer.

VALORI E BENEFICI DELLA CER

Di cosa si occupa Almer

LA CONSULENZA consiste nello Studio Finanziario e di progettazione, creazione e informazione per la realizzazione della CER
Ricerca partner e fornitori, nella gestione documentale e partecipazione bandi e nei rapporti tra le parti attive e costituenti .

STUDIO DI FATTIBILITA’ E PIANO FINANZIARIO

Identificazione superficie e aree disponibili,

Identificazione fornitori di servizi e prodotti

Ricerca adesioni;

Fondazione CER

COMUNICAZIONE E MKT

Promozione, informazione e divulgazione alla cittadinanza e/o parti attive, del progetto CER;

Realizzazione eventi e rapporti con i Media;

Partecipazione a Bandi e ricerca contributi

PROTOCOLLI, DOCUMENTAZIONE, MODELLI

Sottoscrizione contratti di gestione

Capitolati, procedure e istruzioni;

Gestione rapporti col GSE;

Proliferazione clienti ed associati;

Monitoraggio flussi;

Nuovi progetti di efficientamento

GESTIONE FORNITURE E SERVIZI

Progettazione Soluzioni Tecniche

Realizzazione impianti

Supporto per costituzione CER

Modelli di affidamenti e gestione impianti

Ambientali

Produzione da fonti rinnovabili

Zero emissioni CO2

Recupero aree e rimozione Eternit

EFFICIENTAMENTO

Efficienza energetica

Progressiva elettrificazione dei consumi

Economici

Remunerazione per gli autoconsumi virtuosi

Remunerazione dell’investimento sull’impianto

FINANZIARI DEI SOGGETTI

Riduzione delle bollette energetiche

Generazione Reddito Energetico

Distribuzione benefici agli iscritti

SOCIALE

Aggregazione sociale

Sostegno alla Povertà Energetica

RISPARMIO

Condivisione del risparmio

Cultura della sostenibilità urbana

Bandi, contributi e finanziamenti

La diffusione delle  CER e la nostra sfida

La transizione energetica è una sfida sempre più urgente che può essere affrontata solo insieme. Le Comunità Energetiche Rinnovabili sono un modello innovativo di produzione energetica che offre un grande impulso alla sperimentazione di produzione di energia da fonti alternative al fossile, attraverso un metodo fatto di collaborazione e condivisione. Per Fondazione Cariplo è cruciale investire sullo sviluppo di iniziative capaci di tenere insieme dimensione sociale, economica e ambientale: in questo senso le Comunità Energetiche Rinnovabili favoriscono aggregazione delle comunità, sviluppo economico locale e contrasto alla povertà energetica” commento di  Giovanni Fosti, Presidente Fondazione Cariplo

GREEN COMMUNITIES
Supportiamo anche le Comunità Montane per un nuovo valore alla Bioeconomia locale

Il progetto delle Green Communities nasce con l’obiettivo di supportare lo sviluppo sostenibile dei territori rurali e di montagna che intendano sfruttare in modo equilibrato le loro risorse naturali. In altre parole le comunità locali – anche in forma coordinata o associata – saranno aiutate nell’elaborazione di piani di sviluppo energetico, ambientale, economico e sociale che mettano al centro acqua, boschi e paesaggio. Il PNRR prevede il finanziamento di 30 Comunità verdi in totale e stabilisce che l’ambito d’azione dei piani:

·      la gestione integrata e certificata del patrimonio agro-forestale; 

·      la gestione integrata e certificata delle risorse idriche; 

·      la produzione di energia da fonti rinnovabili locali, quali i  microimpianti idroelettrici, le biomasse, il biogas, l’ eolico, la cogenerazione e il biometano; lo sviluppo di un turismo sostenibile; 

·      la costruzione e gestione sostenibile del patrimonio edilizio e delle infrastrutture di una montagna moderna;

·      l’efficienza energetica e l’integrazione intelligente degli impianti e delle reti;

·      lo sviluppo sostenibile delle attività produttive (zero waste production); 

·      l’integrazione dei servizi di mobilità; 

·      lo sviluppo di un modello di azienda agricola sostenibile.

l